ARTE E CULTURA

Collegio Marconi – Chiesa dei Santi Cristoforo e Luigi (Portogruaro)

Collegio Marconi – Chiesa dei Santi Cristoforo e Luigi

Nel tempo è stato ospedale, rifugio per pellegrini e sfollati, Seminario Diocesano nel ‘700 (grazie al vescovo Paolo Vallaresso e al lascito Zappetti), ma anche comando austriaco durante l’occupazione della Prima Guerra Mondiale. È incredibile come nonostante tutti questi stravolgimenti l’istituto sia tenacemente riuscito a costruirsi fama e reputazione, tanto da annoverare insegnanti quali Anton Lazzaro Moro (fondatore della geologia moderna) e Lorenzo da Ponte (librettista di Mozart).

Spesso nella Sala delle Colonne al piano terra ci sono delle esposizioni, ma vi consigliamo senza dubbio di dare un’occhiata alla Biblioteca Antica, per immergervi nella sua atmosfera fuori dal tempo.

Annessa e comunicante con il Collegio trovate la Chiesa dei Santi Cristoforo e Luigi, che tutti chiamano solo San Luigi trascurando Cristoforo che in realtà avrebbe l’attribuzione più antica.

Il primo documento pervenuto, relativo la presenza di questo luogo di culto nella cittadina di Portogruaro, risale al 1243. I lavori di restauro e gli scavi che hanno interessato l’edificio tra il 1981 e il 1983 hanno tuttavia messo in luce strutture murarie e resti di pitture a fresco che consentono di attestare per la chiesa una fondazione più antica, da riferire almeno ai secoli X o XI.
Tali dati confermano, assieme ad altre fonti documentarie e letterarie più tarde, che l’edificio costituisce la più antica chiesa di Portogruaro, antecedente la stessa convenzione livellaria gerviniana che sancisce la nascita ufficiale della città il 10 gennaio del 1140.
La chiesa, e i resti della torre che formano la base dell’attuale campanile, rappresentano dunque le più antiche testimonianze di insediamento nel sito sul quale sorse, entro la prima metà dell’XI secolo, la città di Portogruaro. A partire dalla più antica fondazione, sino ad anni recentissimi, l’edificio religioso è stato trasformato, ingrandito, decorato a fresco in diverse occasioni nel corso dei secoli, arricchito di opere d’arte e arredi sacri che costituiscono un patrimonio di fondamentale interesse per la storia artistica della città e del comprensorio.
Sulla parete destra della chiesa, ancora oggi legata al Collegio Marconi, si conserva lo splendido affresco cinquecentesco di Pomponio Amalteo “San Cristoforo e Sacra Famiglia”.

Tra i portogruaresi è inoltre nota per avere i banchi più scomodi che si possano trovare in una Chiesa, provare per credere!

 

CHIESA DEI SANTI CRISTOFORO E LUIGI